Grottole Art in Nature 2020

La Fondazione Maria Rossi, da sempre impegnata nel sociale, vuole proseguire, avvalendosi della consulenza della Fondazione Pino Pascali, il programma annuale di ‘Residenze d’Artista’ finalizzato alla creazione del primo ‘parco tematico di Arte/Natura’ dell’Italia Meridionale. Un parco stabile e fruibile dal pubblico, all’interno dell’insediamento denominato “Madonna di Grottole” a Polignano a Mare (BA).

Dopo il successo della prima edizione (2017) il progetto culturale è divenuto stabile con collaborazioni e patrocini istituzionali. Già nella seconda edizione ha goduto, oltre che del Patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Polignano a Mare, di quello del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo; nel 2019, si è aperto con lo ‘spazio giovani’, dal titolo StArt, alla valorizzazione dei giovani talenti artistici.
 
L’Associazione per l’Italia nel mondo, che ha patrocinato l’iniziativa ogni anno, da questa edizione provvederà, inoltre, a pubblicizzare l’iniziativa con tutti i suoi canali.
La residenza messa a disposizione dell’artista vincitore (da fruirsi nel mese di marzo 2020) rappresenterà un momento di formazione e di confronto anche per l’artista, in quanto legata all’esperienza diretta sul territorio ospitante. L’artista, secondo la propria poetica, ma in accordo con la natura del luogo realizzerà un’opera site specific.
 
Le opere prodotte in residenza entreranno a far parte del parco di “Grottole: Art in Nature” e resteranno di proprietà della Fondazione Maria Rossi.
 
Nel 2017 si è aggiudicata la residenza il maestro Dario Agrimi con l’opera “Meteorite dal paradiso per un paradiso in terra”; nel 2018 Giacomo Zaganelli ha realizzato l’opera “érgo”; nel 2019 ha inaugurato lo ‘Spazio Giovani’- StArt, Francesco Strabone con l’opera ‘Mai’.
 
Il bando, e la scheda di partecipazione, sono scaricabili dalla pagina web della Fondazione www.fondazionemariarossi.org o dalle pagine FaceBook Fondazione Maria Rossi Onlus e Grottole Art in Nature. La documentazione potrà essere inoltrata fino al 15 gennaio 2020.