Patrizia Novello

La ricerca di Patrizia Novello, presentata da Vicolo Folletto Art Factories (dal 4 maggio al 1 giugno 2019), s’inserisce nel filone delle sperimentazioni verbo-visuali che si sviluppano in Italia a partire dagli anni Sessanta.

Nella sua produzione, tuttavia, la parola non assume carattere di autoreferenzialità per progressiva sottrazione di senso, ma conserva quella suggestione narrativa che consente all’artista di porsi in dialogo con lo spettatore. Il percorso della mostra si articola attraverso tre serie pittoriche – “Carte”, “The white distance” ed “Inatteso” – caratterizzate dalla vibrante profondità dei fondi, dall’uso non convenzionale del typewriting (ingigantito manualmente con il pennello) e dalla costante presenza di riferimenti autobiografici.

 

Patrizia Novello, nata a Milano nel 1978, vive e lavora tra Milano e Londra. Frequenta l’Accademia di Brera dove consegue la laurea in Restauro dell’arte contemporanea. Si forma in pittura sotto la guida di Vincenzo Ferrari. Partecipa a residenze internazionali e simposi per artisti, tra cui Harlem Studio Fellowship a New York, Kunst im Hospiz a St. Cristoph e Old House New Art a Izmir. Espone in Italia e all’estero.

 

Patrizia Novello
Vicolo Folletto Art Factories
Vicolo Folletto 1, Reggio Emilia
Orari: venerdì e sabato ore 10.00-13.00 e 16.00-20.00, oppure su appuntamento
www.vicolofolletto.it

CONTATTI:
Associazione Culturale Arteam
Via Traversa dei Ceramisti 8/bis, Albissola Marina (SV)
www.arteam.eu
In Contemporanea
Reggio Emilia
www.incontemporanea.eu

 

La mostra è realizzata con il supporto di Miselli accessori per componenti oleodinamici e Zuliani Impresa Edile.