Pierdonato Taccogna

Pierdonato Taccogna nasce a Triggiano (BA) nel 1990. Dopo aver conseguito la maturità presso il liceo artistico statale “G.De Nittis”, prosegue gli studi all’Accademia di Belle Arti di Bari.
 
Nel 2014 sospende tale percorso per dedicarsi interamente all’arte, approfondendo così, mediante la ricerca storica, lo studio delle tecniche pittoriche. Partecipa, in seguito, a svariati concorsi e mostre collettive sia a livello nazionale che internazionale, guadagnandosi l’attenzione degli addetti ai lavori, tra i quali Philippe Daverio e Vittorio Sgarbi, intraprendendo una serie di collaborazioni.
La sua poetica si avvale di due elementi fondamentali la “luce” e la “materia”. La prima viene trattata quasi come un’ossessione poiché scaturisce da una particolare esperienza dell’artista, vissuta nel 2005, che lo ha portato ad indagare il mondo fuori dal reale, ricercando quei bagliori e quelle evanescenze tipiche della sfera subconscia e vivendo in prima e in terza persona visioni comprensive di suoni e profumi, quasi come se fossero dei flash ultraterreni. Mentre l’attrazione per la materia comincia dalla preparazione del telaio, sino all’ultimo strato di vernice. Taccogna non utilizza colori o altri materiali industriali, tutto è preparato nel suo atelier seguendo le antiche ricette artistiche, e continuando il lavoro di studio e di sperimentazione delle tecniche pittoriche. 

PREMI
2015:
semifinale “Premio Claudio Abbado”.
21 agosto 2014:
”Medaglia del Presidente della Repubblica”, 46^ edizione del Concorso Nazionale d’Arte “il Pendio”, Corato.
22 maggio 2014:
Primo classificato “Premio del Presidente”, Accademia di Belle Arti di Bari.
21 dicembre 2013:
finalista “Premio Internazionale Limen Arte 2013”, Vibo Valentia. Catalogo Rubbettino. Opera gradita dal critico d’arte Philippe Daverio.
21 agosto 2013:
Primo classificato, 45^edizione del Concorso Nazionale d’Arte “il Pendio”, Corato.
09 settembre 2011:
“Menzione Speciale Premio Trebbio”, Triggiano(Ba) .
24 agosto 2011:
Primo classificato, 43^edizione del Concorso Nazionale d’Arte “il Pendio”, Corato.

MOSTRE PERSONALI
23 settembre 2017:
“La natura del cosmo”,a cura di Giuseppe Carli
Casa Talia, Galleria Lo Magno, Modica (RG).
18 marzo 2017:
“The secret of light”, a cura di Giuseppe Carli.
Galleria giuseppevenieroproject, Palermo.
Catalogo Glifo Edizioni.

MOSTRE COLLETTIVE
7 ottobre 2018:
“AEQUILIBRIM – ACQUA TERRA ARIA FUOCO “, a cura di Daniela Arionte.
GAM ,Catania.
10 marzo 2018:
“Codici mediterranei”, a cura di Licia Oddo.
Arionte Arte Contemporanea in collaborazione con KoArt, Catania.
13 luglio 2017:
“Rosalia”, a cura di Giuseppe Carli.
Aeroporto Internazionale “Falcone Borsellino”. Palermo.
15 ottobre 2015:
Fiera Internazionale “L’isola che c’è”, a cura di Guido Pietroni e Sandro Serradilfalco.
Villa Castelnuovo, Palermo.
Catalogo EA editore.
30 aprile 2015:
“Logiche dello spazio”, a cura di Maria Angelastri e Mariangela Canale.
Studio 52 Arte e Cornici , Altamura.
6 marzo 2015:
“Adriatica la via dell’arte”, a cura di Francesco Ruggiero e Kristina Milakovic.
Sale espositive della Galleria Antichi Forni, Macerata.
27 febbraio 2015:
“La dimensione della Luce”, a cura di Fabio Bonanni e Giancarlo Chielli.
Young Artist Gallery,sita Convento di Santa Chiara, Mola di Bari.
15 novembre 2014:
“Have a Glamours weekend”, a cura di Vito Caldaro.
Galleria Forma 4, Bari.
18 ottobre 2014:
“Latin Love, pittura tra Bari e Cluj-Napoca”, a cura di Giusy Petruzzelli.
Fortino di Sant’Antonio, Bari.
9 giugno 2014:
“Latin Love, pittura tra Bari e Cluj-Napoca”, a cura di Giusy Petruzzelli.
Casa Matei Corvin, Cluj-Napoca(Romania).
14 settembre 2013:
”Entro quando”, a cura di Fabio Bonanni e Magda Milano.
Fashion District,Molfetta.
9 luglio 2012:
a cura dall’Accademia di Belle Arti di Bari.
Fabbrica di San Domenico,Molfetta.
17 giugno 2012:
“Ritratti”, a cura di Roberto E.M. Mazzarago.
Galleria Le Muse giovani, Adelfia (Ba).
3 giugno 2012:
“Summer star(t)”, a cura di Roberto E.M. Mazzarago.
Galleria Le Muse Giovani, Adelfia (Ba).
18 dicembre 2011:
“Giftworks”, a cura di Roberto E.M. Mazzarago.
Galleria Le Muse Giovani, Adelfia (Ba)

In principio era il cielo