La Terra di Bari nelle incisioni

Andria, Bari, Barletta, Bisceglie, Bitetto, Bitonto, Conversano Giovinazzo Gravina, Minervino, Molfetta, Monopoli, Polignano , Trani… sono solo una parte delle città dell’antica ‘Terra di Bari ‘ (o Peucetia), Ottava Provincia del Regno di Napoli, ‘recensite’ dall’ Abate Giovanni Battista Pacichelli (1641-1695) nel suo ‘Il Regno di Napoli in Prospettiva‘, edito da Michele Luigi Mutio, nel 1695.

Ravvivando l’antico titolo di Peucetia in questa Provincia – scrive il nostro nel cappelleto introduttivo al capitolo riguardante la Terra di Bari – non ci persuadiamo già di dare ad intendere la medesimezza, per così dire, dell’una, e dell’altra, ma una participatione considerevole della prima nella seconda. E’ appunto la Puglia del tratto piano, con qualche portione della Japigia, e del paese vecchio de’ Pedicoli, e Messapi. Chiamasi volgarmente Terra di Bari, per la sua Contea, e Ducato, che risplendea nella Città, hoggi Regale, di questo nome. Assai largo era il territorio della Puglia, che s’interpretava una volta per tutto il Regno. Voglion che derivasse dal Ree Appulo qui antico Signore, o dal Fonte Greco, siccome scrive Paol.Diac. delle Cose Longobarde 2.21. “A perditione nominatur, citius enim ibi solis fervoribus Terra virentia perduntur”, o dal Latino, e dall’A Pluvia quasi senza pioggia, per la sua nativa siccità, significando anche maraviglia, per l’altra radice Greca, sendo fertilissima di Grani senz’acqua, per la scartezza de’ fonti, e percossa lunga de’ raggi del sole.(…)”

Assieme alle ‘recensioni’ dei luoghi visitati nel suo viaggio, il Pacichelli metteva una o più vedute prospettiche corrispondenti. Incisioni che davano immagine alle sue descrizioni… incisioni che Leonardo Basile ha elaborato digitalmente e, assiemando il tutto con amorevole maestria, ha trasformato in un originale documento storico in formato video.

Il video è visionabile al seguente indirizzo Youtube mentre tutte le immagini utilizzate per la sua realizzazione a quest’altro indirizzo. Accompagnano le immagini le note del ‘Lonely Mountain‘ di Rafael Krux.

Immagini collegate: