I cauti racconti immaginari di Elena Franco

L’appuntamento con cui si inaugura un nuovo spazio per l’arte contemporanea a Bologna, lo Studio Cenacchi, propone, attraverso Elena Franco, la fotografia come medium di indagine e come strumento culturale dell’epoca contemporanea.

cauti_racconti_immaginariArriva così nel capoluogo emiliano una selezione di immagini tratta dal suo lavoro in progress, dal titolo “Cauti racconti immaginari”, su Palazzo Toni, nei pressi del Lago d’Orta, concepito come una serie di narrazioni che vogliono indagare la storia di un luogo e dei suoi abitanti e offrircene una nuova interpretazione, intrecciando documentazione, indagine storica e suggestioni. E’ questa un’ulteriore tappa espositiva di un percorso iniziato alla fiera MIA Fair di Milano, con il racconto introduttivo al progetto artistico, e che a Bologna prosegue con la presentazione di un nuovo capitolo, sotto forma di libro d’artista, che focalizza sulla vita e sui luoghi del pittore Francesco Toni d’Auzate, autore di gran parte degli apparati decorativi del palazzo.

I racconti fotografici di Elena Franco – spesso sotto forma di indagini vere e proprie – mostrano come, per questa autrice, sia importante proporre e cercare nuovi percorsi documentari e di ricerca, capaci di far emergere anche temi significativi in relazione alla nostra storia, sia essa collettiva o privata e familiare.

Elena Franco – Cauti racconti immaginari
STUDIO CENACCHI ARTE CONTEMPORANEA
Bologna – dal 26 novembre 2016 al 30 gennaio 2017
Via Santo Stefano 63 (40125)
+39 051 265517 , +39 338 6107757
info@studiocenacchi.com
www.studiocenacchi.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.