FòcarArte Novoli 2017

Intorno alla Fòcara di Novoli accesa in onore di Sant’Antonio Abate orbitano eventi artistici performativi curati e diretti da Giacomo Zaza che dialogano con il fuoco monumentale che brucia migliaia di tralci di vite accatastate nell’arco di svariate settimane dai contadini del posto.

L’arte converte la vocazione vernacolare del rito popolare/religioso del fuoco propiziatorio (versione cristiana di un rito agrario di tradizione millenaria) in un “accadimento” relazionale contemporaneo. Gli artisti invitati agiscono in simbiosi con la reiterazione di un rituale mai uguale a se stesso se non per la presenza delle fascine e del fuoco, elementi sostanziali su cui, di volta in volta, aggiungono nuovi ordini di senso. Una nuova visione verrà apportata dalla partecipazione di Daniel Buren, autore del manifesto della Fòcara, da Sislej Xhafa, H.H. Lim, e Francesco Jodice.

A contatto con la poderosa montagna alta venticinque metri, al centro della piazza Tito Schipa a Novoli, gli artisti sperimentano un’azione portatrice di nuove idee e significati, nuove trame culturali e nuove riflessioni che spaziano dal passato al presente e s’interrogano del futuro.

Nell’ambito del progetto FòcarArte, presso il Palazzo Baronale di Novoli (Lecce), in Piazza Regina Margherita, viene realizzata una mostra (dal 15 gennaio al 26 febbraio 2017) che comprende un grande lavoro in situ di Daniel Buren, pensato in conformità con le sale del Palazzo Baronale, alcuni lavori video di Sislej Xhafa e H.H. Lim.

Add a Comment