Dieci anni e ottantasette giorni

“Se ho paura del mio futuro? Il mio futuro consiste in sette giorni da quando avrò finito di scrivere questa lettera.Arnold Prieto, dall’intervista di Hamilton Nolan – braccio della morte – Texas, 2015

Contrasto pubblica Dieci anni e ottantasette giorni, il libro di Luisa Menazzi Moretti che documenta con le fotografie il tempo sospeso di coloro che attendono la morte nelle carceri americane. Dieci anni e ottantasette giorni non è soltanto il titolo di un libro, è innanzitutto la durata del tempo che un condannato a morte aspetta, in media, tra l’emanazione della sentenza e l’esecuzione della condanna.

Luisa Menazzi Moretti ha vissuto per molti anni in Texas, e ancora oggi trascorre lunghi periodi a quaranta miglia da Huntsville, città tristemente nota per il braccio della morte. Il Texas è infatti lo Stato USA che detiene il primo posto per le esecuzioni capitali tra tutte le nazioni democratiche del mondo occidentale.

Le immagini di Luisa Menazzi Moretti sono accompagnate dalle parole dei condannati a morte: lettere, pagine di diario, interviste. Parole e riflessioni che sono rivolte innanzitutto a chi resta, ai familiari di chi è stato giustiziato, non sempre perché colpevole. Le fotografie di questo libro costituiscono il racconto del periodo di solitudine che vivono i condannati: 3.737 giorni in cui i detenuti versano in condizioni di totale isolamento, con una finestra sul mondo costituita soltanto da una radiolina da tavolo, pochi libri, gli atti legali che li riguardano. Dieci anni e ottantasette giorni che possono diventare talvolta quindici, venti anni. Luisa Menazzi Moretti non commenta e non interpreta questo tempo: documenta le esistenze di queste persone diventate ormai “morti viventi”, lasciando la parola a loro, tra le ultime dichiarazioni prima dell’esecuzione e i tentativi di dimostrare una condanna talvolta ingiusta.

Dieci anni e ottantasette giorni non è un libro sulla crudeltà della pena capitale: è il racconto di un’estenuante attesa, tra angosce e tormenti interiori, con la certezza di un punto d’arrivo ben definito e il tentativo di prepararsi ad esso.

 

Luisa Menazzi Moretti

TEN YEARS AND EIGHTY-SEVEN DAYS

DIECI ANNI E OTTANTASETTE GIORNI

Formato: 21×29.7 cm
Pagine: 56
Fotografie: 17 in b/n e a colori
Confezione: brossura
Prezzo: 19,90 euro
Testi in inglese, italiano e tedesco

Il libro accompagna la mostra omonima che sarà esposta dal 13 aprile al 4 giugno 2017 al Museo di Santa Maria della Scala a Siena.

Add a Comment