Asta 37

Martini Studio d’Arte vi invita all’Asta 37 che si svolgerà in due sessioni nelle giornate del 17 e 18 ottobre 2017 a partire dalle ore 17:00.

L’asta verrà battuta presso la sede dello Studio d’Arte Martini sito in Borgo Pietro Wuhrer 125 Brescia, e sarà possibile partecipare e seguirne la diretta anche sui canali televisivi dedicati e in streaming sul sito martiniarte.it

Consolidata la presenza in catalogo di opere dei maggiori esponenti della Pittura Analitica, tra cui Paolo Cotani, Gianfranco Zappettini, Elio Marchegiani, Paolo Masi. Di particolare interesse una tela ad acrilico di notevoli dimensioni (cm. 236 x 278) di Marco Gastini, Acrilico N.1 del 1973 ed esposta alla Galleria Peccolo di Livorno nel 1975, stimata tra i 50.000,00 e 60.000,00 euro. Segnaliamo altresì la presenza in catalogo di Carmen Goria Morales, artista cilena cresciuta in Italia e ora di stanza a Parigi, con due opere, Dittico R-75-12-2, 1975 (grafite su tela, cm. 50×50 cad., stima € 10.000,00 – 12.000,00) e Dittico 84M11 del 1984 (tecnica mista e collage applicato su carta, cm. 50×70, stima € 3.000,00 – 4.000,00).

Di rilievo la presenza di artisti orbitanti attorno al movimento dell’arte cinetica e programmata, tra cui Julio Le Parc, fondatore nel 1960 del GRAV, Groupe de Recherche d’Art Visuel e aderente al gruppo Nuova Tendenza. Due le opere dell’artista in asta, Continuel – Mobile – argent sur argent, degli anni sessanta (elementi mobili in alluminio con fili di nylon su alluminio, cm. 98 x 39 x 4, opera n.17/100, stima € 12.000,00 – 14.000,00) e Theme 20 a variation, acrilico su carta.
In catalogo anche Couleur di Hugo Demarco, acrilico su tela del 1980 stimato tra i 10.000,00 e i 12.000,00 euro e lavori di Horacio Garcia Rossi, Franco Costalonga e molti altri. Presenti anche opere del Gruppo T di Milano con Giovanni Anceschi, Grazia Varisco, Gianni Colombo, e del Gruppo N di Padova con Dinamica Visuale del 1966 di Toni Costa (Rilievi in PVC su tavola, cm. 71 x 71) stimata tra i 25.000,00 e i 35.000,00 euro e opere di Edoardo Landi e Manfredo Massironi.

Tra le presenze internazionali nell’Asta 37 citiamo il brasiliano Servulo Esmeraldo, di cui viene proposta una scultura volume del 1973 stimata tra i 15.000,00 e i 25.000,00 euro (E7330, cm. 55 x 55 x 7); lo spagnolo Miquel Barcelò, con una tecnica mista su carta del 1983 stimata tra i 20.000,00 e i 30.000,00 euro; i cinesi Tsai Hsia Ling, Ho Kan e Hsiao Chin, con una tecnica mista su carta del 1963 (cm. 63 x 86, stima € 10.000,00 – 12.000,00) e un acrilico su tela su tavola stimato tra i 6.000,00 e 7.000,00 euro (Chi-295, cm. 27,5 x 37,5).

Presenti in catalogo anche un nutrito numero di sculture tra cui segnaliamo Le Temps, 1961-70 di Ben Vautier (scultura, orologio su piedistallo e tavola in legno, stima € 8.000,00 – 10.000,00), Il gioco, 1972 di Giuseppe Spagnulo (scultura in ferro, stima € 15.000,00 – 20.000,00), Nido per un sanpietrino, 1982 di Paolo Icaro (scultura in gesso e granito, stima € 8.000,00 – 10.000,00) e Macchina inutile di Bruno Munari, tirata a 250 esemplari (multiplo, acciaio, smalto, filo di nylon, stima € 15.000,00 – 20.000,00).

Tutti gli autori in catalogo: Agostino Bonalumi, Christo, Emilio Isgrò, Franco Angeli, Salvo, Tano Festa, Vincenzo Agnetti, Josef Albers, Alessandro Algardi, Giuseppe Allosia, Rodolfo Arico’, Pablo Atchugarry, Enrico Baj, Miquel Barcelo’, mary Hilde Ruth Bauermeister, Alberto Biasi, Enzo Cacciola, Enrique Careaga, Hsiao Chin, Toni Costa, Franco Costalonga, Paolo Cotani, Sergio Dangelo, Sandro De Alexandris, Hugo Demarco, Ulrich Erben, Servulo Esmeraldo, Lucio Fontana, Alberto Garutti, Marco Gastini, Winfred Gaul, Paolo Icaro, Jiri Kolár, Ugo La Pietra, Edoardo Landi, Julio Le Parc, Elio Marchegiani, Gino Marotta, Bruno Munari, Magdalo Mussio, Carlo Nangeroni, Claudio Olivieri, Gottardo Ortelli, Mimmo Paladino, Gianfranco Pardi, Pino Pascali, Salvador Presta, Carmelo Arden Quin, Mario Raciti, Martial Raysse, Horacio García Rossi, Dieter Roth, Mario Schifano, Paolo Scirpa, Rino Sernaglia, Turi Simeti, Gianni Emilio Simonetti, Giuseppe Spagnulo, Mauro Staccioli, Joël Stein, Jorrit Tornquist, Grazia Varisco, Emilio Vedova, Angelo Verga, Arturo Vermi, Claudio Verna, Gianfranco Zappettini, Michele Zaza

L’esposizione dei lotti sarà aperta al pubblico a partire da lunedì 2 ottobre presso la sede della Galleria. Catalogo on line sui portali Arsvalue, Artprice e Auction.fr

Martini Studio d’Arte, fondato da Paolo Martini, nasce nei primi anni ‘90 come Galleria d’arte. Per rispondere meglio alle esigenze di mercato nel 2006 viene costituita una Casa d’Aste specializzata nel settore delle arti figurative, con una particolare attenzione all’arte moderna e contemporanea. Lo Studio d’Arte Martini propone opere d’arte selezionate in collezioni private che decidono di affidarsi a questa azienda per la vendita. Lo Studio d’Arte offre anche una serie di servizi, come la vendita a trattativa privata, valutazioni di collezioni o singole opere, archiviazioni e pubblicazioni, consulenze pre/post acquisto o vendita, ecc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.